"/>
sabato 21 ottobre 2017 16:10:36
omnimilano

Brexit, istituzioni candidano Milano a sede Agenzia del Farmaco

9 settembre 2016 Politica

Far diventare ufficiale candidatura di Milano come sede dell’agenzia europea del farmaco. È stata questa la decisione presa nel corso della cabina di regia costituita nell’ambito del tavolo post-Brexit e che si è riunita oggi alla presenza del presidente della Lombardia Roberto Maroni, del sindaco Giuseppe Sala, del ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, del rettore della Statale Gianluca Vago e di Diana Bracco in rappresentanza delle imprese. “Nella riunione del 18 luglio scorso – ha spiegato Maroni – avevamo discusso un documento che prevedeva alcune proposte, tra cui l’istituzione di una free tax area e di uNa zona a burocrazia zero sul sito Expo e la proposta di trasferimento a Milano di tre agenzie che si trovano a Londra: Eba, Ema e la sezione della corte di prima istanza del tribunale unificato dei brevetti. Oggi abbiamo valutato di partire con l’Ema e abbiamo concordato di affidare al governo la trattativa, previa la predisposizione di un dossier di candidatura che il governo preparerà”. Se l’esito della cabina di regia convocata oggi a Palazzo Lombardia è stata la scelta di candidare Milano come sede della european medicine agency, martedì ci sarà già “un primo momento di verifica importante – ha detto il sindaco Sala – quando il presidente del consiglio incontrerà me, il presidente Maroni e altri membri delle istituzioni del territorio. Ci confronteremo per istituire questo patto per Milano”, ma sarà anche “il primo momento di verifica della volontà del governo sulle proposte di questo documento”.d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);

Condividi questo articolo