"/>
venerdì 18 agosto 2017 14:27:38
omnimilano

BRESCIA, DÀ FUOCO A 220 ETTARI BOSCO PER ATTIVITÀ BRACCONAGGIO: ARRESTATO

4 aprile 2017 Senza categoria

I Carabinieri del Gruppo Carabinieri Forestale di Brescia, coadiuvati da quelli della Compagnia territoriale di Breno (BS), hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal GIP del Tribunale di Brescia su richiesta della locale Procura della Repubblica – nei confronti di un giovane italiano di 24 anni ritenuto responsabile di incendio boschivo.
Le indagini sono state avviate a seguito di un incendio divampato nel territorio comunale di Bienno (BS) lo scorso 4 gennaio. Le fiamme, presumibilmente generate da una sostanza accelerante a base di idrocarburi, avevano interessato una vasta area boschiva (oltre 220 ettari) ed erano state domate solo dopo alcuni giorni a seguito dell’intervento dei Vigili del Fuoco e di numerosi volontari della Protezione Civile.
L’attività criminale, dai primi accertamenti svolti, sarebbe stata posta in essere dal giovane con il verosimile intento di creare radure per agevolare l’attività di bracconaggio.

Condividi questo articolo