"/>
giovedì 27 luglio 2017 06:48:32
omnimilano

Boldrini visita centro per disagio adolescenziale: “Parlamento approvi presto la legge sul bullismo”

22 aprile 2017 Cronaca, Politica

Il problema del cyberbullismo “tocca anche il Parlamento dove abbiamo una legge che ha avuto un iter articolato perché c’è chi alla Camera ha voluto ampliare la platea al bullismo e non solo ai minorenni. Un dibattito che non ha altra finalità se non arrivare a un provvedimento valido che possa fare la differenza”. Lo ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini al termine della sua visita al primo centro multidisciplinare in Italia sul disagio adolescenziale, attivo dal 2008 presso la Casa pediatrica dell’ospedale Fatebenefratelli. “Mi auguro – ha proseguito – che questa legislatura non termini prima che questo provvedimento sia stato approvato, sarebbe una sconfitta della politica. Nel 2013 a Montecitorio organizzammo un incontro sul cyberbullismo e venne, pochi giorni dopo la sciagura, la mamma di Carolina”, la giovane vittima di cyberbullismo e suicida a Novara nel 2013. “Noi ci impegnammo a fare una legge e non possiamo tradire l’aspettativa su questo tema se vogliamo avvicinare l’opinione pubblica alla politica. Dunque esorto il parlamento a trovare un accordo e portarlo in aula”.  “Dobbiamo fare in modo che un modello così venga finanziato e sostenuto per riprodurlo nelle varie regioni del nostro Paese”, ha poi sottolineato Boldrini al termine della sua visita presso il centro, attivo dal 2008 nella Casa pediatrica dell’ospedale Fatebenefratelli. “Qui – ha proseguito – ci sono migliaia di ragazzi che vorrebbero fare un soggiorno nella struttura che non riesce ad accogliere tutti. Allora dobbiamo fare in modo che un progetto così venga sostenuto e esteso ai territori” perché, ha scritto poi sul libro dell’ospedale che il direttore della Casa Pediatrica Luca Bernardo l’ha invitata a firmare, “qui i giovani vengono vaccinati contro il virus del bullismo”.

Condividi questo articolo