"/>
giovedì 27 luglio 2017 06:47:32
omnimilano

Blitz in Centrale, Sala: “In futuro utile concordare operazioni, avvisati all’ultimo”

3 maggio 2017 Cronaca, Politica

Dopo l’intervento della polizia 26 persone trattenute. Tre arresti per spaccio

Del blitz di ieri delle forze dell’ordine alla stazione Centrale “siamo stati avvisati all’ultimo momento. Certamente un maggior controllo della stazione e di piazza Duca d’Aosta è necessario, però sull’operazione specifica siamo stati avvisati all’ultimo momento, quindi parlerò con il questore anche per capire i risultati che sono stati ottenuti”. Così il sindaco Giuseppe Sala, a margine di un incontro nella sede di Assolombarda, commenta l’operazione coordinata dalla questura ieri alla stazione Centrale. Il sindaco ha spiegato che parlerà con il prefetto Luciana Lamorgese e il questore Marcello Cardona, anche loro presenti in via Pantano, per capire “che senso aveva l’operazione: se era estemporanea legata anche agli incidenti che ci sono stati oppure un primo passo di una strategia diversa”. A chi gli fa notare che la sua maggioranza si è divisa nel giudicare il blitz risponde:”è chiaro che sono questioni che hanno una certa rilevanza dal punto di vista politico. La stazione Centrale è un luogo delicato, è l’immagine della città e quindi va certamente bene che ci sia attenzione, dopodiché sarà utile che queste operazioni in futuro le facciamo in maniera concordata. Rispetto l’autonomia e le intenzioni della questura, ma ci parleremo. L’assessore Rozza già stamattina aveva una prima riunione, noi avremo un incontro la settimana prossima”.

POLIZIA: 52 PERSONE IN QUESTURA ,26 TRATTENUTE – La Polizia di Stato, oltre all’accompagnamento di 52 cittadini stranieri – di cui 26 trattenuti per i conseguenti provvedimenti – presso l’Ufficio Immigrazione a seguito del servizio straordinario di prevenzione e controllo eseguito ieri pomeriggio e disposto dal Questore di Milano Marcello Cardona, ha arrestato in flagranza in zona Stazione Centrale e piazzale Segrino tre cittadini stranieri per spaccio di droga a minorenni sequestrando loro in totale 10 grammi di marijuana. Si tratta di un cittadino del Sudan, un nigeriano e un tunisino.
L’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti – comunica la questura – ha portato all’arresto in zona Stazione Centrale, da parte della Polizia di Stato, di sette persone in sette giorni: oltre ai tre arresti eseguiti ieri, i poliziotti della Squadra Mobile negli ultimi sei giorni avevano già arrestato altri quattro cittadini stranieri (un 37enne della Guinea Bissau, un 22 nigeriano un 25enne tunisino ed un cittadino 51enne dell’Angola) ed indagato un 37 nigeriano, sequestrando un totale di 150 grammi di hashish, 8 grammi di cocaina e 1780 euro in contanti.
Ieri sera, infine, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno indagato un cittadino senegalese ed un gambiano per tentata rapina ai danni di un ragazzo gambiano 20enne che hanno cercato di derubare del portafoglio.

Condividi questo articolo