"/>
sabato 21 ottobre 2017 21:35:15
omnimilano

Blitz dei comitati per la casa al Pirellone
Momenti di tensione per l’atrio occupato

4 febbraio 2016 Cronaca

Blitz di un gruppo di attivisti dei comitati per la casa nel pomeriggio al Pirellone. Alcuni di loro sono riusciti a scavalcare i tornelli di ingresso e sono poi stati riportati all’esterno dagli addetti alla sicurezza. La protesta, contro il progetto di legge sulla casa e contro gli sfratti, e’ durata alcuni minuti. “Oggi a Milano, Brescia e Bergamo è stata una giornata di mobilitazione regionale contro la nuova proposta di Legge Regionale sulle politiche abitative.
A Milano occupati gli uffici della Regione al Pirellone dai comitati di lotta per il diritto alla casa e all’abitare. In contemporanea con la Commissione Regionale V, che si occupa di Territorio e Infrastrutture, abbiamo voluto denunciare come questa riforma attacchi il diritto all’abitare e alimenti le speculazioni – si legge in una nota degli attivisti -. Già questa mattina abbiamo visto che le scelte di Aler, Regione e Comune, non vanno nella direzione della tutela di chi è in stato di emergenza abitativa: in Via Morgantini 3, con un vasto dispiegamento di forze di polizia ( almeno 5 camionette, per migliaia di euro spesi ), è stata sgomberata una famiglia con un minore di pochi mesi, offrendo come unica soluzione una comunità a Pavia, smembrando quella famiglia tanto retoricamente celebrata da Leghisti&Co, con il risultato di ottenere una famiglia per strada e una casa che rimarrà vuota e abbandonata per altri anni”.

Condividi questo articolo