"/>
lunedì 19 febbraio 2018 01:05:29
omnimilano

BIOTESTAMENTO, DA SALA A RAGGI: 70 SINDACI CHIEDONO LEGGE SUBITO IN SENATO

15 novembre 2017 Politica

Sono 70 i Sindaci firmatari dell’appello promosso dall’Associazione Luca Coscioni per il passaggio immediato della legge sul Biotestamento in aula al Senato. A Virginia Raggi (Roma), Giuseppe Sala (Milano), Luigi De Magistris (Napoli), Chiara Appendino (Torino), Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, Filippo Nogarin, sindaco di Livorno si aggiungono Padova, Reggio Calabria, Udine, Lecce, Savona. “Noi sindaci sottoscritti, per scongiurare un nuovo passaggio alla Camera che ne
impedirebbe nei fatti l’approvazione definitiva – si legge nel testo dell’appello -, chiediamo che il Disegno di Legge sul “consenso informato e le disposizioni anticipate di trattamento” sia trasmesso in Aula per il voto senza ulteriori modificazioni, al fine di non lasciare senza risposta le attese e le speranze di tanti cittadini”.
Il 15 novembre intanto, a seguito delle dimissioni della relatrice del ddl Emilia Grazia De Biasi, delle dichiarazioni del segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, e del leader del M5S, Luigi Di Maio, il tesoriere di Associazione Luca Coscioni Marco Cappato – spiega la nota dell’associazione – sarà fuori Palazzo Madama, dalle 14.15 alle 15.15, con un walk-around intorno al Senato. “La richiesta ai senatori che avrà modo di incontrare – supportata anche da oltre 122 mila cittadini firmatari e da un appello dei senatori a vita – è quella di accelerare di un testo finito nel pantano delle contrattazioni pre elettorali delle coalizioni, mentre gli italiani continuano a morire privati delle libertà di scelta sul proprio fine vita”, conclude l’associazione Coscioni.

Condividi questo articolo