"/>
venerdì 24 novembre 2017 08:33:12
omnimilano

BANCO FARMACEUTICO, UN’APP PER PER DONARE MEDICINALI A ENTI DURANTE ESTATE

7 luglio 2016 Cronaca

L’Associazione Banco Farmaceutico Milano onlus inaugura oggi Milano Senza Terra, l’iniziativa per rispondere al fabbisogno di farmaci degli enti assistenziali di Milano durante il periodo estivo. La campagna, realizzata in coordinamento con le Prefetture di Milano e Varese, si concluderà il 30 settembre. Lo strumento per raccogliere i medicinali da donare alle strutture caritative è DoLine. Si tratta di un’applicazione realizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus in collaborazione con la Fondazione Telecom Italia. Consente a chiunque di donare farmaci da banco e con obbligo di prescrizione attraverso Pc, Smartphone e Tablet. L’applicazione è scaricabile da iTunes, Google Play o Windows Store. Effettuato il download, cliccando sull’icona un’interfaccia intuitiva consentirà di selezionare la campagna Milano Senza Terra, scegliere il farmaco da donare e chi a cui donarlo. E’ possibile scegliere tra Banco Farmaceutico e i seguenti enti: Associazione Culturale Acuarinto, City Angels, Bivacco Servizi, Progetto Arca onlus, Medici Volontari Italiani, Remar Italia onlus, Fratelli San Francesco d’Assisi onlus, Ballafon Cooperativa Sociale ARL Onlus, Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale Varese APS. Il pagamento può avvenire mediante contactless, carta di credito o carta di credito prepagata (circuiti Visa o Mastercard). L’applicazione dispone di un sistema di tracciabilità del farmaco. Dando il proprio consenso, è possibile ricevere mail informative sul momento del ritiro del medicinale da parte dell’ente assistenziale. “Gli enti assistenziali danno una speranza ai più fragili. A chi non ha più nulla perché è fuggito dalla guerra o dalle persecuzioni, perché ha perso il lavoro, o perché è anziano e non ha nessuno che si occupi di lui. Milano Senza Terra e DoLine consentono a chiunque di fare la propria parte, aiutando gli enti a continuare a prendersi cura dei più poveri. L’aiuto di tutti, in questo periodo, è particolarmente urgente – sottolinea l'associazione -: il caldo torrido di Milano, infatti, rende la malattia di tanti indigenti più dura da sopportare e la loro guarigione più lenta”, afferma Giuliano Salvioni, presidente dell’Associazione Banco Farmaceutico Milano onlus. Secondo gli ultimi dati disponibili pubblicati dall’Osservatorio Donazione Farmaci di Banco Farmaceutico, i poveri assistiti dagli enti assistenziali di Milano e Provincia erano, nel 2015, 38.478. Nello stesso anno, si è osservato, da parte dei 61 enti della Città, un aumento del fabbisogno di medicinali: 87.000 confezioni di farmaci richiesti, a fronte dei circa 63.000 dell’anno precedente (+38,4%). Nell’intera provincia, le richieste nel 2015 hanno per la prima volta superato le 100.000 unità (+27,7% rispetto al 2014).

Condividi questo articolo