"/>
domenica 20 agosto 2017 00:22:14
omnimilano

BADANTE TENTA SPOSARE ANZIANO ASSISTITO, DIPENDENTI COMUNE CHIAMANO POLIZIA

28 giugno 2016 Cronaca

Indagata a piede libero per circonvenzione di incapace una cittadina marocchina 53enne che ha tentato di sposare l'anziano a cui faceva da badante da anni. Ad insospettirsi della coppia presentatasi ieri mattina a Palazzo Reale presso l'uffico matrimoni sono stati i dipendenti che hanno richiesto l'intervento del Commissariato Centro. L'anziano, 82enne, residente in via Rismondo, è menomato, ha un arto amputato e non mostra di essere sempre lucido. Non ha parenti, da anni ad occuparsi di lui è solo la marocchina ma, interpellato dagli agenti sull'imminente matrimonio, ha risposto che in vita sua mai si era spostato e “non aveva certo intenzione di farlo adesso”. Da successivi accertamenti è emerso che la marocchina già da oltre un anno stava progettando il matrimonio, ne aveva presentato richiesta il primo maggio 2015 e l'8 dicembre dello stesso anno presso il consolato italiano di Casablanca un documento attesta che l'anziano si sarebbe convertito da cristiano a musulmano. La donna è stata indagata a piede libero per circonvenzione di incapace. Al matrimonio non celebrato ieri mattina avrebbero fatto da testimoni il fratello e una amica della donna, lui 46enne marocchino, lei 47enne italiana.

Condividi questo articolo