"/>
lunedì 20 novembre 2017 19:49:08
omnimilano

Autonomia, Sala: “Nord chiede più considerazione e risorse, Maroni coinvolga Gori”

24 ottobre 2017 Politica

“La cosa positiva è che Maroni ha preso le distanze da Zaia che, secondo me, sta facendo un discorso pericolosissimo. Ne ho parlato anche con il sindaco di Barcellona che a sua volta sta tenendo una posizione molto cauta sul tema di questa possibile secessione della Catalogna. Non possiamo immaginare un futuro in cui ognuno si stacca, non ha senso e Zaia sta andando verso una strada molto pericolosa”. Così il sindaco Giuseppe Sala commenta, a margine degli stati generali della città metropolitana, la posizione del governatore del Veneto Luca Zaia che, dopo il referendum di domenica, ha proposto una legge di iniziativa regionale per modificare la costituzione e trasformare il Veneto in una regione a statuto speciale cosicché possa trattenere sul territorio le tasse. “Le tasse, che ci piaccia o meno, – ha aggiunto Sala – danno un riequilibrio solidaristico e sociale e questo è un principio della democrazia. Dire ci teniamo tutti i soldi è puro slogan elettorale che non mi troverà mai d’accordo”. Nel commentare l’esito del referendum, il primo cittadino spiega che l’affluenza “non è stata altissima, ci si poteva aspettare un po’ di più però un punto lo segna: la richiesta di più considerazione e più autonomia da parte del Nord. Io la interpreto come più autonomia gestionale, che si riflette anche in più risorse, qualcun altro la interpreta con una richiesta di lavorare sulle tasse. Io non sono d’accordo. Si deve fare un percorso di dialogo con il governo ed è un bene che Maroni abbia preso subito le distanze da Zaia”. Così il primo cittadino interpellato dai cronisti a margine degli stati generali della città metropolitana. In merito alla squadra bipartisan che andrà col presidente lombardo Roberto Maroni a trattare col governo per ottenere una maggiore autonomia, Sala esclude di aver chiesto di farne parte: ”No, non l’ho mai chiesto e non ha nemmeno senso, penso sia meglio la partecipazione di Gori. Io ho già tanto da fare. Spero che Maroni abbia il buon senso di coinvolgere Gori”.

Condividi questo articolo