"/>
lunedì 20 novembre 2017 20:19:08
omnimilano

Autonomia, Berlusconi spinge il referendum lombardo. “Con la vittoria del Sì meno tasse per i cittadini”

14 ottobre 2017 Politica

Il referendum per l’autonomia della Lombardia “nasce e si svolge nel pieno rispetto dell’intera nazione e della Costituzione. Non è rivolto contro i cittadini di altre regioni”. Lo ha detto Silvio Berluscpni, leader di Forza Italia, nel videomessaggio inviato durante la manifestazione organizzata a Milano da FI a sostegno del Sì al referendum del 22 ottobre.
“La Lombardia, come il Veneto, chiede maggiore grado di autonomia e utilizzo delle nostre risorse: una richiesta che ogni regione potrebbe esprimere e che va in direzione di quel federalismo che rafforza l’ unita del paese e che dal ’94 fa parte dei nostri programmi di governo”.
“Con la vittoria del Sì i cittadini saranno gravati da minori tasse” e domenica 22 avranno la possibilità di “far sentire la nostra voce e di dare il via ad un processo di revisione concordata degli assetti dello Stato, che consenta alla nostra Regione di essere ancora più efficiente e di crescere meglio e più in fretta, al servizio dei cittadini lombardi”. Infine, prosegue, “non è un interesse solo di noi lombardi: se la Lombardia cresce, cresce tutta l’Italia, cresce l’intero paese. Questo non è un referendum di parte, tanto è vero che i consensi sono trasversali”.

MARONI: SQUADRA BIPARTISAN PER TRATTARE CON IL GOVERNO –  “Se vince il Sì, con qualunque affluenza, ho il dovere di aprire una trattativa col governo”: lo ha detto Roberto Maroni, governatore della Lombardia, a margine della manifestazione a favore del referendum organizzata da Forza Italia a Milano. Nonostante in Lombardia non ci sia un quorum, Maroni ha ribadito l’importanza dell’affluenza in vista della trattativa a Roma: “Certo, un conto è il 20%, un conto è il 90%. Preparerò, e ho già in mente dei nomi, una squadra che mi accompagnerà nella trattativa. Sarà una bella squadra, la mia intenzione è di rappresentare la Lombardia, non solo le forze politiche. Ho già sentito delle persone: sarà una squadra bipartisan”, ha concluso Maroni.

GELMINI: “GRAVE CAMPAGNA SUL VOTO INUTILE DEL CENTROSINISTRA”  – Il Sì al referendum “è un voto importante per rafforzare l’autonomia della regione che corre veloce e vuole correre ancora più veloce nel solco della Costituzione e dell’unità nazionale. Vogliamo consentire alla Lombardia di sprigionare i suoi talenti a favore di tutto il Paese”: lo ha detto Mariastella Gelmini, coordinatrice lombarda di Fi, a margine della manifestazione organizzata da Forza Italia in favore del Sì all’autonomia, per questo “chiediamo con forza di andare a votare e votare sì”, ha aggiunto. Gelmini ha poi attaccato la campagna del centrosinistra: “Quando c’è il 50% delle persone che non vota alle comunali la campagna sul voto inutile fatta dalla sinistra è una responsabilità grave. Ci aspettiamo un’ampia partecipazione e sappiamo che ci sarà. Mi auguro che ci saranno altre regioni, dopo Lombardia e Veneto”.

Condividi questo articolo