"/>
domenica 22 ottobre 2017 12:11:13
omnimilano

Arriva anche a Milano app “Last minute sotto casa” contro sprechi alimentari

14 giugno 2016 Cronaca

Sbarca oggi a Milano l’app che combatte gli sprechi alimentari. Si tratta di ‘Last minute sotto casa’ (Lmsc), un progetto lanciato da ZeroImpactLab, un incubatore di start up di cui Lmsc rappresenta il primo successo. L’app è, infatti, già stata lanciata a Torino con l’obiettivo di porre fine agli sprechi alimentari e conta già più di 50mila utilizzatori, come spiega Francesco Ardito, founder di Lmsc. Il funzionamento è molto semplice: “l’app – continua Ardito – mette in contatto esercizi commerciali con prodotti freschi invenduti e in prossimità di scadenza con consumatori interessati ad acquistarli al 50%”. Si tratta, dunque, “di un progetto in cui vincono i negozianti, i cittadini ma soprattutto il pianeta”. Se già oggi in Italia Lmsc fa sì che 3 tonnellate di cibo fresco non diventino spazzatura, il lancio a Milano, che avverrà domani alle 20 con un evento aperto al pubblico in piazza San Babila, “darà un significativo contributo a incrementare questo valore”, ha concluso Ardito. L’app dà la possibilità al consumatore di indicare a che distanza vogliono ricevere le proposte in tempo reale e da quali tipologie di negozio, ricevendo così solo offerte specifiche, ‘sotto casa’ appunto. Varare oggi un progetto del genere non è casuale. A spiegarlo è Enea Roveda di LifeGate, media network che ha lanciato ZeroImpactLab:”abbiamo scelto questo momento perché Expo ci ha lasciato un interesse sui temi della sostenibilità che è cresciuto molto nell’ultimo anno. Oltre a questo, per noi Expo è stato un momento importante per venire a conoscere imprese che hanno dimostrato interesse sui temi della innovazione e sostenibilità”. Ovviamente, “l’innovazione non è tutta uguale. Quella che preferiamo è quella che va a risolvere problemi di sostenibilità sociale e ambientale. Questo fa ZeroImpactLab che seleziona start up che trovano soluzioni innovative in questo senso”, ha detto Simone Molteni, direttore scientifico di LifeGate. A intervenire alla presentazione anche il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, “uno dei grandi protagonisti di Expo”. L’eredità di Expo – ha detto il ministro nel suo breve intervento – vive nell’impegno di tutti noi. Io sono contentissimo di essere qui soprattutto per testimoniare questo. Tanti di noi hanno vissuto i sei mesi di Expo come una palestra per identificare i temi, immaginare qualche soluzione e costruire qualche strumento nuovo. E voi oggi fate esattamente questo”.

Condividi questo articolo