"/>
domenica 22 ottobre 2017 12:08:54
omnimilano

Chiedeva informazioni e aggrediva i passanti a pugni: arrestato
E’ un 23enne spagnolo, almeno dieci episodi

28 luglio 2016 Cronaca

Il giovane, che fa anche il dj, è residente a San Sebastian. Alloggiava in un ostello in zona Navigli. Non sono chiari i motivi delle aggressioni 

Arrestato ieri il turista che negli ultimi 20 giorni avrebbe aggredito diversi passanti avvicinandoli con la scusa di chiedere indicazioni in inglese. Si tratta di uno spagnolo di 23 anni. L’accusa è di lesioni aggravate, con l’aggravante dovuta alla premeditazione e ai futili motivi. A bloccarlo dopo l’ultima aggressione avvenuta ieri in corso Lodi, è stata la Polizia di Stato. A suo carico ci sarebbero altri nove episodi per cui è stato denunciato, dal 10 luglio in poi. In tutti i casi le vittime erano persone dai 26 ai 38 anni, passanti italiani, nessuno gravemente ferito. Solo in due casi é stato necessario il trasporto in ospedale, in codice verde, per la scarica di pugni ricevuta. Il giovane è stato fermato ieri in tarda serata e portato a San Vittore, non ha voluto fosse avvisata la sua famiglia. Si chiama Nicolas Lecumberri Orlando, è nato a Barcellona ma risiede a San Sebastian, nei Paesi Baschi. Nella sua cittá prima di arrivare a Milano i primi di luglio da turista, ha aggredito un giovane con modalità simili a quelle degli episodi per cui é ora accusato.
Parla fluentemente inglese e italiano, oltre alla propria lingua madre, e il suo aspetto é più simile a quello di un cittadino del nord Europa: é alto circa 1.75-1.80, di corporatura media, capelli e carnagione chiara. Nel suo profilo FB pubblica brani che lui stesso produce, aspira a fare il dj e in questo ruolo si era proposto ad alcuni suoi contatti italiani di locali in zona corso Como.
Al momento a suo carico oltre all’aggressione di ieri in corso Lodi, ci sono altri 10 episodi le cui vittime lo hanno riconosciuto. Si tratta di un numero destinato ad aumentare, però, secondo gli inquirenti che hanno verificato la presenza del giovane in cittá dai primi di luglio mentre la prima aggressione ad oggi denunciata risale al 9 luglio, ore 10.30, in via Prina.
L’identificazione dell’aggressore risale al 26 luglio quando un giovane in piazzale Cadorna é stato preso a pugni nonostante avesse fornito indicazioni esatte e veloci in lingua inglese al giovane turista violento. Dopo averlo picchiato a più riprese, davanti a passanti indifferenti, l’arrestato era fuggito a piedi ma gli agenti in bike erano riusciti a ricostruirne le sembianze. Il giovane fino al 20 luglio ha dormito in un ostello in zona Lambrate, poi si é trasferito in un altro ostello in zona Navigli dove è fuggito dopo l’aggressione di ieri. In corso Lodi nel primo pomeriggio é stato aggredito un 27enne soccorso al Niguarda e dimesso con 10 giorni di prognosi.
Solo alcune delle vittime hanno rifiutato il trasporto in ospedale, nessuna però ha riportato ferite gravi. Per quanto riguarda gli episodi per ora denunciati si tratta sempre di uomini italiani dai 26 ai 38 anni, che hanno risposto in inglese e gentilmente allo spagnolo. Al momento non è chiara la ragione delle aggressioni né il quadro psicologico del soggetto, da ieri sera a San Vittore accusato di lesioni aggravate con l’aggravante di futili motivi e di premeditazione.

Condividi questo articolo