"/>
mercoledì 23 agosto 2017 21:26:06
omnimilano

Ambrogini, da Roberto Bolle all’Expo
Milano premia i suoi benemeriti

7 dicembre 2015 Cronaca, Politica

Applausi per i volontari di Expo, per i ferrovieri di Trenord vittime di un’aggressione a colpi di machete da parte di un gruppo di latinos, una ovazione con il teatro in piedi e i fotografi che immortalano la scena del selfie scattato dal più giovane sul palco con il sindaco Giuliano Pisapia. S20A0477Tante foto e applausi per il ballerino Roberto Bolle, emozione da parte di tutti i premiati, associazioni e persone. L’ “Ambrogino” 2015 è quello della Milano che dopo un 2015 straordinario, come ha ricordato il sindaco, vuole continuare così. E allora stamani al teatro hanno sfilato senza polemiche né incidenti, gli esponenti e le realtá della Milano solidale “che ha fatto della propria vita un esempio per quelle altrui”. L’applauso più lungo e l’unico momento “fuori dai canoni” è stato quello per i ferrovieri Carlo Di Napoli e Riccardo Magagnin. Il pubblico tutto in piedi e il sindaco si è concesso per un selfie. Il no di Milano alle gang violente risuona anche nelle motivazioni del premio al capo della Squadra Mobile Alessandro Giuliano.
Lunghi applausi per Bolle, che temporeggia davanti ai flash, e per i volontari di Expo, ma anche per associazioni dedite ad attività nei quartieri. Per il suo lavoro a Quarto Oggiaro, ma non solo, premiato e applaudito il commissariato di Polizia della zona, a ritirare la benemerenza anche Antonio D’Urso, dirigente ferito il primo maggio durante il corteo  no Expo in città e il capo cantiere di Expo, Romano Bignozzi.
Il palco è stato anche della Milano della ristorazione, con Il Camparino, Il Baretto ed altri storici luoghi del gusto, e della Milano dello spettacolo, con il Teatro del Buratto e Mina, ad esempio. A ritirare il premio per la ‘tigre di Cremona’ è stato Maurizio Bertelli, collaboratore dell’artista. Lo sport è arrivato con la bicicletta del campione Domenico De Lillo, e la medicina e la ricerca hanno portato a casa molti riconoscimenti, sia come benemerenze sia come medaglie d’oro. Anche una delle due alla memoria, è andata al medico Italo Siena, fondatore del Naga, scomparso nelle scorse settimane.
Questo l’elenco completo dei 37 premiati. Medaglie d’Oro alla Memoria: Abbascià Dino; Siena Italo. Le Medaglie d’Oro saranno conferite a: Bernardini De Pace Annamaria; Bignozzi Romano; Bolle Roberto; Bulleri Giacomo; Capalbi Maddalena; Comi Giancarlo; De Lillo Domenico; Di Napoli Carlo – Magagnin Riccardo; Fini Massimo; Giuliano Alessandro; Lambertenghi Deliliers Giorgio; Mazzini Mina; Polleri Silvia; Savina Don Giuliano; Sorlini Claudia.
Attestati di Civica Benemerenza a: Associazione Genitori e Persone con Sindrome di Down Onlus; AIVIS – Associazione Italiana Vittime e Infortuni della Strada Onlus; Ambulatorio di Prevenzione e Cura delle Malattie Metaboliche dell’Osso dell’A.O. Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano; Associazione Alfabeti Onlus; Associazione Make a Wish; Associazione Provinciale di Milano Monza e Brianza CNA; Associazione Santa Marta per l’Accoglienza e il Cerimoniale; Commissariato PS Quarto Oggiaro; Cooperativa Sociale Comin; Cooperativa Sociale Comunità del Giambellino; Cooperativa Sociale Diapason Onlus; Fondazione Culturale Ambrosianeum; Il Camparino in Galleria; Marani Rosanna; Milano Film Festival; Niguarda Transplant Center; Ristorante Il Baretto; Rivista Musica Jazz; Teatro del Buratto; Volontari di Expo Milano 2015.

Condividi questo articolo