"/>
mercoledì 20 giugno 2018 07:28:08
omnimilano

Almeno 150 auto rubate per rivendere componenti, 14 arresti: sequestrato centro demolizioni

30 gennaio 2018 Cronaca

Arrestata una banda di rapinatori stamani dai Carabinieri che alle prime ore del mattino hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 14 persone nelle province di Milano e Pavia. Tutte le persone coinvolte sono italiane, tranne una che è moldava, hanno una età compresa tra i 21 e i 67 anni, sono accusate di associazione per delinquere finalizzata ai furti e al riciclaggio di autovetture, auto-riciclaggio e attività di gestione di rifiuti non autorizzata. In concomitanza con gli arresti è stato eseguito anche il sequestro di un centro demolizioni, a Milano, e di un capannone ad Assago (MI), oltre che di conti correnti, rapporti finanziari e cassette di sicurezza, per un valore complessivo di circa 3 milioni di euro.
La banda identificata e arrestata, sarebbe responsabile di almeno 150 episodi di furto d’auto, tutti avvenuti tra settembre e dicembre del 2017, le indagini hanno documentato quanto avvenuto appurando che i 14 uomini agivano soprattutto nei pressi dei centri commerciali di Milano e dintorni, in strade limitrofe o in parcheggi adiacenti, sconfinando anche nell’area del pavese. Dopo aver rubato le auto le smontavano ricavandone pezzi di ricambio da reimmettere sul mercato. Il modus operandi prevedeva una specifica suddivisione dei ruoli, miravano soprattutto a modelli di utilitarie, rubavano nelle ore diurne usando apposite centraline elaborate a seconda del modello di veicolo obiettivo. La macchina rubata veniva poi portata nel capannone di Assago (MI) oppure in un centro demolizioni del capoluogo, dove provvedevano allo smontaggio dei veicoli al fine di ricavarne componenti meccaniche e di carrozzeria da destinare alla rivendita, prima di procedere alla distruzione delle carcasse. Dei 14 arrestati, 10 saranno portati in carcere a Milano e Pavia, 4 saranno agli arresti domiciliari.

Condividi questo articolo