"/>
venerdì 20 ottobre 2017 10:54:55
omnimilano

Alla Scala il palco e’ dei giovani: allievi dell’Accademia “alla prova” con il Flauto magico di Mozart

2 settembre 2016 Cultura

Comincia con la prima di stasera di ‘Die Zauberflöte’ (Il Flauto magico) di Mozart il progetto di collaborazione tra Teatro alla Scala e Cassa Depositi e Prestiti per lo sviluppo professionale delle nuove generazioni di giovani artisti. La produzione, diretta da Adam Fischer e per la regia di Peter Stein, vedrà la partecipazione dei solisti e dell’orchestra dell’accademia Teatro alla Scala, la scuola interna all’istituzione culturale milanese. “L’investimento su questa Zauberflöte è uno dei rischi artistici più grandi che ho affrontato nella mia carriera”, afferma il sovrintendente Alexander Pereira, oggi in conferenza stampa assieme a Fischer, Stein e al presidente di cassa depositi e prestiti Claudio Costamagna. “Presentare alla Scala uno spettacolo con le ambizioni di una produzione di professionisti ma realizzato con i giovani allievi di un’accademia è una scommessa che nessun grande teatro al mondo ha ancora tentato”, prosegue Pereira. La collaborazione con Cdp, di durata pluriennale, proseguirà nel 2017 con la produzione dell’ ‘Hansel e Gretel’ di Humperdinck che vedrà nuovamente al lavoro i ragazzi dell’Accademia con il direttore Marc Albrecht è l’attore e il regista e attore Sven-Eric Bechtolf. Per Costamagna la Scala “è il secondo brand italiano più importante al mondo, dopo Ferrari, è un asset strategico per il nostro paese, così come lo sono i giovani studenti dell’Accademia. Noi vogliamo sfruttare al massimo questo asset e infondere fiducia e speranze nei giovani. Questo progetto per noi non è un rischio, ma un investimento ben calcolato”. Nella produzione di ‘Die Zauberflöte’ sono stati coinvolti 175 allievi dell’Accademia, impegnati nelle diverse fasi di realizzazione. Lo spettacolo, che per questa sera ha registrato il tutto esaurito e che sarà ripetuto il 4, il 6, l’ 8, il 12, il 13, il 19, il 21, il 23 e il 26 di settembre, sarà registrato e trasmesso il 21 settembre dal canale televisivo franco-tedesco Arte.

Condividi questo articolo