"/>
giovedì 17 agosto 2017 01:52:58
omnimilano

Al via “l’aperitivo” delle primarie del centrosinistra
Alle 12 hanno votato nei nove seggi aperti 3.062 persone

6 febbraio 2016 Politica

Prima giornata della tornata elettorale interna per decidere il candidato sindacoSeggi aperti dalle dalle 8 oggi per le primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco alle prossime amministrative. Si vota oggi fino alle 18 e poi domani, dalle 8 alle 20.  Alle ore 12 di sabato sono 3062 gli elettori registrati e hanno già votato i quattro candidati Antonio Iannetta, Pierfrancesco Majorino, Francesca Balzani, Giuseppe Sala. Tra i seggi con maggiore affluenza quello di Zona 1, al Cam di corso Garibaldi: attese di oltre mezz’ora, in mattinata, per inserire la scheda nell’urna, con il “picco” fra le 11 e mezzogiorno. Oltre 600 votanti quelli registrati all’una, con un 10 per cento circa di giovanissimi, secondo le stime del presidente del seggio, e un 10 per cento di stranieri. Generosi, gli elettori del centro, con gli organizzatori della tornata elettorale: circa il 50 per cento si e’ limitato a versare i 2 euro richiesti a ciascun votante, ma gli altri hanno versato cifre superiori. “Top secret” il versamento di Giuseppe Sala, che ha votato con la moglie al seggio di corso Garibaldi. Tra gli altri, hanno votato al seggio la ex vicesindaco Lucia De Cesaris, il capogruppo di Sel a palazzo Marino Mirko Mazzali, la ex presidente dell’ordine dei giornalisti Letizia Gonzales. Tra i “casi” in tarda mattinata, quello di una cittadina che chiedeva di poter votare “per il sindaco di Milano” senza voler sottoscrivere la Carta dei valori “perche’ non sono di un partito del centrosinistra”: nulla da fare per lei, il presidente del seggio le ha spiegato che la firma sulla “Carta” e’ precondizione irrinunciabile per il voto.

Condividi questo articolo