"/>
mercoledì 23 agosto 2017 08:08:47
omnimilano

Al via il restyling di Linate, nuova facciata per lo scalo cittadino

28 giugno 2017 Cronaca, Economia

I lavori dal 6 luglio, senza disagi per i viaggiatori. Da Sea investimenti per 60 mln fino al 2022

Partiranno il 6 luglio e dureranno per 10 mesi i lavori per il restyling della facciata dell’aeroporto di Linate. Si tratta di un progetto che si inserisce in un percorso di rifacimento più importante dell’aeroporto che vedrà Sea impegnata con investimenti fino al 2022 per un importo totale di 60,3 milioni di euro e che porterà alla chiusura della struttura probabilmente nel 2019 per i lavori sulla pista. Questo primo intervento costerà 8,3 milioni così ripartiti: la facciata progettata da Pierluigi Cerri costerà 3,4 milioni, i nuovi interni (l’area arrivi e l’area del ritiro bagagli) costeranno 3,3 milioni e, infine, la vip lounge Leonardo 1,6 milioni. Tra gli interventi anche quello di spostamento della grande insegna di Linate e la sua ricollocazione sulla sinistra, in modo che svetti su una facciata priva di elementi pubblicitari e che sia resa più visibile anche da lontano, venendo dal centro percorrendo viale Forlanini. La fine dei lavori è prevista per aprile 2018 e non intaccherà l’attività dell’aeroporto perché si creeranno micro cantieri e si lavorerà di notte. “È chiaro che se Milano si rinnova deve rinnovarsi anche la porta d’accesso. Linate deve cambiare perché è la porta di accesso di una città che è completamente cambiata”, ha commentato il presidente di Sea Pietro Modiano esponendo il progetto alla Fondazione Feltrinelli di viale Pasubio. “Erano 25 anni che non si investiva a Linate e uno dei motivi è che non era chiaro il futuro dell’aeroporto”, ha spiegato l’assessore comunale all’Urbanistica Pierfrancesco Maran. Oggi, invece, “è un aeroporto che da qui a pochi anni sarà in grado di connettersi con la città in 14 minuti. La città è assolutamente in grado di gestire l’offerta di tre aeroporti diversificati e quindi questo investimento era utile e importante”.  Modiano nell’occasione ha anche spiegato che per Sea il semestre che sta per concludersi sarà “molto buono”. L’aeroporto di Malpensa, ha detto, “a giugno crescerà del 14-15%” in termini di passeggeri, mentre l’intero gruppo Sea “crescerà del 9-10% e anche il cargo crescerà”.

Condividi questo articolo