"/>
domenica 22 ottobre 2017 04:56:54
omnimilano

Al via da domani la Festa dell’Unità. Dibattito su regionali all’ex Scalo Farini

7 luglio 2017 Politica

“Oggi Milano. Domani Lombardia”. Con questo titolo prende il via domani all’ex Scalo Farini la Festa de l’Unità organizzata dal Pd metropolitano. Due settimane di incontri e dibattiti, fino al 23 luglio, durante i quali si porrà lo sguardo a quanto fatto nel primo anno in città dall’amministrazione Sala dunque, ma con i quali, come ha spiegato il segretario metropolitano del Pd Pietro Bussolati alla presentazione di questa mattina a Palazzo Marino “si cercherà anche di porre le basi per provare a vincere in Lombardia, ormai impantanata nel governo Maroni”. Sarà presente Giorgio Gori, considerato il più probabile candidato per il centrosinistra alla Regione che sarà protagonista di un’intervista pubblica con Marco Damilano il 18 luglio. E proprio nei giorni della Festa ci saranno anche l’assemblea regionale (14 luglio) e quella metropolitana (16 luglio) e, ha anticipato Bussolati per la fine della manifestazione verrà deciso se il percorso da fare il vista del voto includerà le primarie per la scelta del candidato governatore oppure no. Non mancheranno, come di consueto, anche esponenti politici nazionali e se ancora non è certa la presenza del segretario del Pd Matteo Renzi “ci potrebbero essere sorprese, ma non abbiamo in questo momento la data”, ha detto il responsabile metropolitano, ci saranno invece i ministri Andrea Orlando (16 luglio), Valeria Fedeli (13 luglio), Luca Lotti (19 luglio), Marco Minniti (20 luglio), Roberta Pinotti (21 luglio), Maurizio Martina (22 luglio) e i sottosegretari Maria Elena Boschi (21 luglio) e Ivan Scalfarotto (9 luglio). Prevista anche la presenza di forze politiche esterne al Pd. Quella dell’ex sindaco e promotore di Campo Progressista Giuliano Pisapia ad esempio e quella di ospiti di centrodestra come Mariastella Gelmini, Stefano Parisi e il capogruppo della Lega in consiglio regionale Massiliano Romeo. Non ci saranno invece, nonostante l’invito, rappresentati del M5S. “Senza voler fare polemica non può non dispiacerci”, ha detto Bussolati.
Per il segretario metropolitano sarà anche l’ultima Festa prima del congresso: “Utilizzerò anch’io questi giorni e alla fine della Festa prenderò una decisione” su un’ eventuale ricandidatura. Nel programma poi anche dibattiti con Mina Welby (20 luglio) sul tema del ‘fine vita’ e con J-Ax sul mondo del web. Il 23 luglio, per la conclusione della manifestazione sarà inoltre la volta del sindaco Giuseppe Sala, protagonista di un incontro assieme al sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Sul fronte organizzativo quella al via domani sarà invece per Milano la prima festa dell’unità con le misure di sicurezza previste dalla circolare Gabrielli per gli eventi pubblici. Agli ingressi dunque controlli con metal detector portatili, contapersone e, all’interno dell’ex Scalo Farini scelto come location, divieto di vendere vetro.

Condividi questo articolo