"/>
lunedì 21 agosto 2017 04:35:55
omnimilano

Al Mudec arrivano i dinosauri, due mostre con percorsi interattivi e iniziative in città

21 marzo 2017 Cronaca, Cultura

Dopo la mostra Homo Sapiens, Il Mudec Museo delle Culture prosegue il racconto del tempo precedente la storia dell’uomo con il progetto “Dino-polis”, che coinvolge anche il Museo civico di Storia Naturale in una importante esposizione scientifica sull’evoluzione dei dinosauri, dalle origini fino alla loro estinzione.
La storia grandi sauri viene illustrata, sia dal punto di vista naturalistico che da quello antropologico, attraverso due diverse esposizioni al Mudec: “Dinosauri. Giganti dall’Argentina”, che racconterà ai visitatori l’intera storia dell’evoluzione dei dinosauri attraverso preziosi reperti provenienti dall’Argentina; “Rex and the city. I sauri e noi”, allestita nello spazio Focus, che darà ai visitatori la possibilità di riflettere sulla figura del dinosauro nell’immaginario culturale collettivo, nel corso dei secoli. Entrambe aperte al pubblico dal 22 marzo al 9 luglio, le mostre sono allestite al primo piano del Museo. “Dinosauri. Giganti dall’Argentina”, promossa dal Comune di Milano | Cultura e da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE che ne è anche il produttore, Contemporanea Progetti e Cubo, è realizzata in collaborazione con il Museo civico di Storia Naturale e in particolare con la consulenza scientifica di Cristiano Dal Sasso, paleontologo del MSNM e curatore della mostra. L’esposizione si avvale della collaborazione con il sistema dei musei pubblici di paleontologia argentini e il Conicet (CNR Argentino), sotto la supervisione di Edgardo J. Romero, del Museo Argentino de Ciencias Naturales Bernardino Rivadavia.
La mostra ripercorre l’intera storia dell’evoluzione dei dinosauri, partendo dal Triassico, passando nel Giurassico per concludersi con il Cretaceo, periodo che ha visto il massimo livello di biodiversità nel mondo dei dinosauri: 150 milioni di anni di storia naturale raccontati attraverso reperti e copie accuratissime provenienti da alcuni dei giacimenti più ricchi ed importanti per lo studio dei dinosauri, in Argentina.
Nel Cretaceo sono vissuti i giganteschi sauri di cui sono esposte le ricostruzioni degli scheletri in dimensioni reali: l’erbivoro forse più grande del mondo, l’Argentinosaurus huinculensis, che poteva raggiungere i 38 metri di lunghezza, e il Giganotosaurus carolinii, che secondo alcuni paleontologi è stato il più grande predatore di terraferma, ancora più grande del famoso Tyrannosaurus rex. Al Cretaceo risalgono anche le molte uova provenienti dallo straordinario sito di Auca Mahuevo nella provincia di Neuquén in Patagonia, dove è stato rinvenuto anche il primo embrione di titanosauro, un dinosauro erbivoro gigante: questo fossile è esposto in mostra assieme alla rappresentazione virtuale del suo sviluppo nell’uovo.
L’itinerario della mostra avrà anche un percorso illustrato e interattivo pensato appositamente per i bambini, a cui sarà dedicato un ricco calendario di iniziative didattiche e ludiche per i più piccoli e per le famiglie, a cura di Education Mudec. Il costo del biglietto è di 12 euro – ridotto 10 euro – prenotazioni su www.ticket24ore.it – Tel. +39 0254917
La mostra allestita al Mudec, realizzata in collaborazione anche con il Museo civico di Storia Naturale, è complementare alla collezione del Museo scientifico di corso Venezia, che possiede ed espone reperti fossili dal grande valore scientifico. Tra gli esemplari più spettacolari, la ricostruzione di un triceratopo, realizzata negli anni Settanta e divenuta per i milanesi una sorta di simbolo del Museo; il calco del fossile di ‘Ciro’ (Scipionyx samniticus), primo dinosauro italiano e unico al mondo fossilizzato con gli organi interni; e il famoso Tyrannosaurus rex, uno dei più grandi dinosauri carnivori mai apparsi sulla Terra, che darà ai visitatori più curiosi la possibilità di fare un confronto con il Giganotosaurus carolinii argentino, presente in mostra al Mudec. Il costo del biglietto per l’ingresso al Museo è di 5 euro (3 euro il ridotto).
Nella Sala Focus del Mudec, infine, i visitatori potranno esplorare il mondo dei dinosauri attraverso un percorso dal taglio antropologico che indaga il nostro atteggiamento nei confronti dei sauri mostruosi durante la storia. “Rex and the city. I sauri e noi” – questo il titolo della mostra curata da un comitato scientifico composto da conservatori del Comune di Milano ed esperti – è un vero e proprio omaggio alla figura del “sauro” nella storia, dalle prime scoperte ai dibattiti scientifici sull’origine della vita sulla Terra, fino alle diverse rappresentazioni dell’immaginario novecentesco. Il percorso indaga infatti la diversa rappresentazione del dinosauro nella storia, inseguendo un immaginario collettivo che muta con il mutare dei tempi. L’ingresso alla mostra è gratuito.
“Rex and the city” sarà affiancato fino al 9 luglio da una serie di iniziative – eventi, conferenze e una rassegna cinematografica – per dare ai visitatori la possibilità di approfondire la figura del ‘sauro mostruoso’.

Condividi questo articolo