"/>
sabato 22 luglio 2017 20:59:49
omnimilano

Abusi su studentesse minorenni: arrestato 54enne titolare di un centro estetico

14 luglio 2017 Cronaca

Le vittime sono quattro e stavano svolgendo il periodo alternanza scuola lavoro nei negozi, in Brianza, di cui l’uomo è proprietario

Vittime di abusi sessuali durante l’alternanza scuola-lavoro: hanno tra i 15 e i 17 anni 4 ragazzine che hanno subito abusi da parte del titolare di due centri estetici – un 54enne originario del vimercatese – in cui frequentavano il lavoro ‘extra-scolastico’ previsto da qualche anno per concludere l’anno di studi. Le ragazze frequentavo un istituto professionale di estetica nel territorio brianzolo. Le indagini – durate circa quattro mesi e che hanno portato alla custodia cautelare dell’uomo, eseguita il 5 luglio scorso – sono iniziate a febbraio, quando una delle giovani vittime si è rifiutata di andare al centro estetico e i genitori, insospettiti, le hanno consigliato di andare a un consultorio. Da questa prima confessione gli inquirenti sono riuscita a rintracciare anche le altre tre vittime, che a fatica e solo dopo la convocazione in questura, hanno ammesso di aver subito abusi.

Le ragazze erano “dipendenti psicologocamente” dal titolare del centro estetico – ha raccontato il procuratore capo di Monza, Luisa Zanetti. Dal loro lavoro dipendeva, infatti, l’esito dell’intero anno scolastico. Le giovani erano intimorite e afflitte dal senso di colpa di “non essere riuscite a dire no” a quelle ‘attenzioni’, tanto da impegnare gli inquirenti non solo per indagini e “per cercare le prove. Abbiamo dovuto lavorare anche per cercare le vittime” ha detto Angelo Re, comandante del commissariato brianzolo spiegando di aver utilizzato anche intercettazioni per verificare le dichiarazioni delle ragazze, Secondo la ricostruzione degli inquirenti, gli abusi si sarebbero verificati durante l’orario di lavoro delle ragazze e con il pretesto di mettere in pratica quanto avevano imparato durante l’esperienza di formazione: il 54enne le invitava, ad esempio, a iniziare massaggi nelle piccole cabine del centro estetico che sfociavano poi in atti sessuali. L’imprenditore si trova ora nel carcere di Monza, è accusato di violenza sessuale su minori, aggravata dall’aver commesso i fatti suo luogo di lavoro. Infatti risalgono tutti all’ultimo anno, ma gli inquirenti non escludono che possano esserci anche altre vittime.

Condividi questo articolo