"/>
domenica 22 ottobre 2017 09:57:46
omnimilano

Abusi su 13enne, arrestato “il maniaco dell’ascensore”: era già stato condannato per 20 violenze

28 settembre 2017 Cronaca

Arrestato per violenza sessuale dalla Squadra Mobile di Milano un barista di 40 anni che ha molestato una 13enne nell’androne di un palazzo in un quartiere della prima periferia Ovest di Milano. L’uomo è già condannato per 20 violenze commesse a Genova dal 2004 in poi in vari punti della città, è uscito dal carcere nel 2014 dopo aver scontato 8 anni di detenzione. Il suo soprannome era “il maniaco dell’ascensore”. L’uomo è stato individuato dalla Squadra Mobile poche ore dopo l’episodio, avvenuto ieri pomeriggio: si tratta di E.B., a Milano come a Genova usava sempre la stessa tecnica mirando a ragazzine tra i 12 e i 15 anni. Dopo averle seguite fin nell’adrone delle loro case e nell’ascensore, le minacciava e le palpeggiava spesso costringendole ad un rapporto sessuale. Il caso è stato seguito dal pm di Milano Gianluca Prisco che per il barista ha chiesto la convalida del fermo e la misura della custodia cautelare in carcere.
Mercoledì pomeriggio la vittima è stata aggredita mentre rientrava nella casa dove abita con la famiglia, l’aggressione è avvenuta nell’ascensore ed è durata pochi minuti. Soccorsa e portata presso la clinica Mangiagalli, la vittima ha raccontato quanto subito. L’arrestato fa il barman per aziende di catering, per le precedenti violenze era stato condannato a 14 anni ma era uscito dopo 8 anni, nell’agosto del 2014. La perizia psichiatrica indica che sarebbe affetto da “narcisismo istrionico con tendenze sadiche”. Alto oltre 1 metro e 80 portava un tutore al ginocchio, particolare che la vittima ha riportato agli inquirenti e che ha aiutato il suo riconoscimento. L’uomo si è costituito oggi pomeriggio, gli stavano dando la caccia oltre 150 agenti di Polizia. Sono in corso accertamenti per capire se abbia colpito altre volte in città.

Condividi questo articolo