"/>
domenica 22 ottobre 2017 10:11:03
omnimilano

A novembre la prima ‘Music week’ di Milano, già in calendario 50 eventi in 40 location

22 settembre 2017 Cronaca, Spettacolo

Dal 20 al 26 novembre si inaugura a Milano la prima edizione della Music week che, per dirla con le parole dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, “arriva a completare il quadro delle settimane dedicate al mondo della cultura” dando “spessore alla proposta culturale della città”. Si tratta di una settimana dedicata soprattutto alla musica pop con un programma ancora in fieri ma che, ad oggi, comprende già 50 eventi in 40 location diverse e con una sessantina di artisti che hanno già confermato la loro presenza. Tra loro Niccoló Fabi che inaugurerà la settimana. Ma la musica non sarà solo da ascoltare, ma soprattutto da raccontare. Tanti infatti gli artisti che si racconteranno con le parole e non con la musica. Tra loro Caparezza, il trioNek, Francesco Renga e Max Pezzali, la Pfm, Eugenio Finardi, Mauro Pagani e Le vibrazioni. Tra i realizzatori dell’evento anche la Siae che, durante la settimana, aprirà il Primo music export office, un ufficio che aiuterà e sosterrà i piccoli artisti ed editori”, un’iniziativa della Siae lanciata dal presidente Filippo Sugar. Milano Music Week avrà poicome centro nevralgico, presso BASE Milano, Linecheck – Music Meeting and Festival, che ospiterà contenuti speciali, incontri riservati agli operatori, show case e concerti.
Dal sindaco Giuseppe Sala, oggi alla presentazione in Sala Alessi a Palazzo Marino, un appello al coinvolgimento di giovani e giovanissimi. “Io sono convinto – ha detto – che chi ha più anni come me debba pensare con generosità a come Milano possa essere più adatta ai giovani. Dobbiamo impegnarci tutti perché questa prima edizione lasci il segno e ci metta sulla strada giusta. I presupposti ci sono”, ha spiegato sottolineando che “ogni mese ci sono in media 300 eventi dedicati al mondo della musica” solo a Milano. Se gli si chiede qual è l’artista che gli piacerebbe vedere sul palcoscenico della music week, il sindaco non ha dubbi:”l’altra settimana mi sono perso Paul Weller, puntiamo sull’anno prossimo”. Il curatore artistico del festival sarà Luca De Gennaro che ha annunciato che, per l’occasione, verrà prodotto un braccialetto “che permetterà di saltare le file, avere sconti e agevolazioni per il trasporto”. Si tratterà di un’iniziativa utile anche per dare “una risposta al fatto che viviamo in un mondo in cui la paura domina. La risposta di Milano deve essere quella dell’attenzione seria, ma anche quella di non avere paura di mettere insieme le persone. Questi momenti servono molto anche a quello, a dimostrare che la paura può essere combattuta. Sono certo che sarà un grande successo”, ha concluso il sindaco.

Condividi questo articolo