"/>
domenica 20 agosto 2017 04:13:59
omnimilano

16enne aggredita sul treno dimessa con prognosi di 30 giorni. Al vaglio le immagini delle telecamere

12 febbraio 2017 Cronaca

Proseguono le indagini della Polizia e della Polmetro che stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza del treno che era partito da Milano alle 14.42 del 9 febbraio per identificare gli aggressori della studentessa 16enne picchiata e molestata lo scorso giovedì. La giovane ha parlato di due uomini nordafricani di circa 20 anni ammettendo in un secondo momento di avere avuto con uno dei due un contatto sui social network prima dell’episodio. L’aggressione è stata resa nota ieri quando, a seguito di un malore, la 16enne è stata portata alla clinica De Marchi e ha ricevuto una prognosi di 30 giorni per trauma cranico, contusioni multiple e la frattura di una costola. Le indagini, partendo dalla ricostruzione della vittima, stanno procedendo soprattutto con le analisi delle immagini del suo viaggio in treno dalla stazione di Porta Genova, a Vigevano, fatto fino ad Abbiategrasso con una conoscente, poi sola.

SALA: “ATTENZIONE AI SOCIAL, PER SICUREZZA SUI MEZZI RAGIONAMENTO CON REGIONE”

“Sui mezzi di trasporto stiamo facendo un ragionamento e voglio avviarlo insieme alla Regione per vedere di fare di più, poi colgo l’occasione per un invito a tutti, ragazzi e famiglie, a stare molto attenti ai sociali che possono portare a incontri sgraditi, ma a parte questo noi abbiamo il dovere di vigilare di piu’. Ne parlero’ anche con Maroni”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, stamani a margine dell’inaugurazione di TheMicam alla fiera di Rho interpellato sull’episodio, su cui sono in corso le indagini, denunciato da una 16enne aggredita e molestata su un treno della linea Milano-Mortara.

Condividi questo articolo